Museo - Biblioteca - Foyer italo-tedesco

A+ A A-

Biblioteca Deutscher Künstlerverein

Biblioteca e lascito del Deutscher Künstlerverein (collezione e archivio)

Con l'inaugurazione dei nuovi spazi al secondo piano del 20 settembre 2012 la biblioteca del Deutscher Künstlerverein è stata trasferita alla Casa di Goethe. Dopo una lunga e travagliata storia, segnata da divisioni e numerosi trasferimenti dovuti ai due conflitti mondiali, la preziosa biblioteca ha trovato la sua collocazione definitiva nel museo tedesco a Roma.

Nel 1900 sono entrati nel fondo della biblioteca (curata dal Künstlerverein nel suo periodo attivo tra 1845 e 1915) anche i libri delle biblioteche più antiche, nate proprio per le esigenze degli artisti tedeschi residenti a Roma: la biblioteca sociale di Carl Ludwig Fernow (1795), la "Bibliothek der Deutschen" (1821) nonché la "Bibliothek der Deutschen Künstler" (1832). La collezione - unica del suo genere - riflette l'interesse letterario degli artisti tedeschi presenti a Roma nel Novecento. Comprende ca. 4.700 volumi con dediche, riferimenti marginali e schizzi, nonché la relativa documentazione storica. L'archivio dell'Associazione conservato alla Casa di Goethe conserva i cataloghi delle storiche biblioteche degli artisti tedeschi a Roma e i rispettivi registri di acquisizioni e prestiti.


Foto Enrico Fontolan

Il progetto realizzato dalla Casa di Goethe in cooperazione con la facoltà di Storia dell'arte della Georg-August-Universität Göttingen grazie al generoso contributo della "Deutsche Forschungsgemeinschaft" si chiama  Künstlerwissen und Künstlerlektüre im Rom des 19. Jahrhunderts. Die Bibliothek des Deutschen Künstlervereins und ihr wissensgeschichtlicher Kontext ed è dedicato all'inventarizzazione, alla ricostruzione e allo studio scientifico della biblioteca.
Si sta lavorando ad un catalogo online che comprende anche i titoli andati perduti. La serie di dati riferiti al titolo include le informazioni riguardanti la provenienza
e la storia dell'usufruizione del rispettivo volume, in modo che anche questi dati saranno messi a disposizione della ricerca in via permanente. Contestualmente si prepara una monografia dedicata alla ricostruzione della storia delle biblioteche e allo studio della loro fruizione. Il volume sarà corredato da un ricco appendice con i più significativi documenti delle biblioteche. Alla conclusione del progetto i risultati della ricerca saranno presentati nell'ambito di una mostra alla Casa di Goethe. 

Quando il database sarà online (probabilmente in primavera 2019) saremo felici di salutarVi nella "nuova" vecchia biblioteca del Künstlerverein. Purtroppo per motivi tecnici la consultazione dei fondi dell'archivio e della biblioteca non sarà possibile fino a quel momento. Tuttavia siamo a disposizione per delle richieste e ricerche specifiche. Vi preghiamo di rivolgerVi per iscritto al nostro collaboratore scientifico Ulf Dingerdissen: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dr. Maria Gazzetti
Direttrice Casa di Goethe

Roma, Dicembre 2017

 

Questo sito Web utilizza i cookie per gestire l'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni. Utilizzando il nostro sito web, accetti che possiamo inserire questo tipo di cookie sul tuo dispositivo.